Terre di Lunigiana

12 dicembre 2012

25 GIUGNO 2012: GASSANO, CASCIANA E QUASI... UGLIANCALDO
Eccoci di nuovo nella valle dell'Aulella in un caldo giorno di giugno. Una toccata e fuga in quasi 10 km in due bei borghi. A Gassano ci eravamo fermati diverse volte, al Bar Antico, lungo la strada che si dirama per Groppoli, da dove si vede una splendida vista del castello di Gragnola.
E prima di visitare il borgo ci rifermiamo per un caffè, a fare due discorsi con la barista. Cominciamo poi a perderci un po' nel borgo, molto ben tenuto devo dire, le case in pietra sono in ottime condizioni, la strada ben lastricata, i portali curati e ci sono diversi abitanti qua e là! Al lavoro o a prendere il fresco, salutano e risalutiamo.
Da un bell'arco entriamo nel cuore del borgo, tra la chiesa dei Santi Lucia e Lorenzo, che dicono costruita intorno a un’antica torre di avvistamento, quasi seminascosta tra le case e un'altra piazzetta con quello che sembra un oratorio. Ripetiamo, tutto ben curato in ogni punto del paese.
Da qui ci spostiamo verso Casciana, che si raggiunge dal bivio prima di Codiponte, da cui passai anni e anni fa in un nebbiosissimo giorno di gennaio andando in Garfagnana. Infatti non vidi nulla. Casciana è un bel paesello che si estende sul crinale della collina e il paese è formato praticamente da una strada principale che l'attraversa, si apre nello spiazzo della chiesa di Sant'Andrea e si richiude perdendosi oltre le ultime case nelle campagne.
Anche qui tutto ben curato, complimenti! Uscendo dal paese, davanti a quella che sembra una vecchia chiesa, un signore anziano prende il fresco e ci chiede da dove veniamo. L'accento è marcatamente toscano e infatti ci dice che sta a Firenze da moltissimi anni. L'estate torna al paese però, quando si rianima un po' il borgo.
Noi salutiamo e riprendiamo il nostro cammino verso Ugliancaldo, ma abbiamo calcolato male i tempi, si sta facendo tardi, ci fermiamo a fare una foto da lontano e ritorniamo verso valle, passando però da Mezzana. Il panorama è bellissimo, con Equi Terme, Aiola e Monzone sotto di noi. Ugliancaldo dovrà aspettare ancora un pochino.
A dire il vero, quel giorno di gennaio ci passai, ma la nebbia era talmente fitta che non si distinguevano la case. Prima o poi arriveremo!
 
eXTReMe Tracker